• 22/04/2024 9:47 PM

Il 2015 di RioCarnival: alcuni degli articoli più seguiti dell’ultimo anno passato insieme

DiChristian D'antonio

Dic 21, 2015

Un resoconto dell’anno appena trascorso. Di Christian D’Antonio

©_ANGELO_TRANIUn anno ricco di eventi e soprattutto denso di uscite discografiche e tour importanti, come non se ne vedevano da tempo. Il mercato è molto affollato, tra ritorni, rilanci, nuovi talenti e stimoli musicali di ogni genere. Tanto che a livello globale ci si è dati nuove regole (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5020). È tutto un bene? Ve lo elenchiamo qui sotto.

Il 2015 si è aperto con la scomparsa di Pino Daniele, un artista amatissimo che ha sconvolto i media per l’intensità del seguito che aveva. Pochi riuscivano a credere all’attenzione che ha ricevuto in tutto il mondo la sua morte e questa è un’indicazione di quanto a volte la stampa sia distratta. Per commemorarlo, un grande evento a Napoli con Jovanotti e Eros Ramazzotti (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5065).

Altra perdita, di tutt’altro calibro, quella di Steve Strange (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4442) che per gli inglesi è stato un padre di stile per tutta la new wave anni 80.

Su Sanremo vi abbiamo dato conto ogni giorno (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4383) e dell’edizione 2015 verrà ricordata più la competenza musicale “onnivora” di Carlo Conti, che le canzoni che ci son passate.

Uno dei dischi più divertenti e audaci è arrivato da Giorgio Moroder (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5023), che ha iniziato la sua carriera nell’elettronica in un altro secolo. Incredibili percorsi della musica pop.

jack savoretti LMentre la rivelazione indipendente è sicuramente Jack Savoretti (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4768).

Il tormentone dell’anno lo affidiamo invece alle mani di Mark Ronson (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4510) che è venuto in Italia per parlarne.

Il disco più venduto e più “streamed” nel panorama italiano resta quello di Jovanotti (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4463), che è un divo del nostro tempo, alla soglia dei 50 anni. Ed è questa la certezza più evidente del 2015 musicale.

Tutta l’estate vi abbiamo portato online i resoconti delle esibizioni a Milano nell’anno di Expo all’Estathé Market Sound (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5669). Milano ha avuto anche l’onore di vivere una irripetibile Mtv Music Week (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5574) con un concerto memorabile di tre grandi superstar internazionali: Ellie Goulding, Duran Duran e Marco Mengoni (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5555).

sangiorgicaselli
foto. Christian D’Antonio

Le mutazioni del rock sono infinite e quello che ci ricordavamo essere Terence Trent D’Arby oggi è un artista multimediale chiamato Sananda (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5363).

Con meno clamore, anche un sommo teatrante come Massimo Ranieri ha preso coraggio e ha portato il jazz nella tradizione napoletana (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5353).

E quando pensavamo di averle viste tutte, ecco che alla conferenza dell’ennessimo anniversario dei Pooh (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5312) è spuntato Riccardo Fogli. L’utlima delle reunion inaspettate è servita.

Abbiamo visto con i nostri occhi l’emozione dei Negramaro a ripresentarsi al pubblico con un disco di rottura che sta già lasciando il segno (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5298). E abbiamo testimoniato l’ascesa in impennata di un duo di ragazzi romantici e semplici, Benji &Fede (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5358) che avranno ancora molto da raccontarci in futuro.

IMG_4782.JPG
Brian Eno. Foto di Luana Salvatore

Per il terzo anno la nostra testata ha fatto parte del Medimex, il salone della musica internazionale di Bari (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?page_id=5513) che è diventato uno dei maggiori ritrovi mondiali di stelle del rock. Il 2015 passerà alla storia come l’anno dell’arrivo di Brian Eno.

Tutti si chiedevano cosa sarebbe stato dei singoli componenti del trio più osannato del 2014, quello composto da Max Gazzè, Daniele Silvestri e Niccolò Fabi. La risposta è arrivata per prima da Gazzè che ha sfornato Maximilian (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5658) uno dei dischi più belli del 2015.

Il fenomeno da talent del 2015 sono stati senza dubbio The Kolors (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5841) e ce lo hanno spiegato anche le loro fan. La band di Stash tra l’altro era già discretamente famosa nel circuito live prima della vittoria ad Amici e questo li rende simpatici anche agli adulti e ai detrattori degli show in tv.

Altro beneficiario della popolarità televisiva è il bravo Mika (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4900) che ci ha spiegato come si vive tra musica e tv.

LORENZO FRAGOLA_credito_Stylaz_MG_7768Come pure Lorenzo Fragola (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4690) che è riuscito a far un buon disco tenendo d’occhio il valore commerciale del pop uscito dalla tv.

Tra gli stranieri, ricordiamoci della voce cristallina e inconfondibile di Jess Glynne (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5206) e della sperimentazione electro degli Years&Years (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4838).

Un ennesimo disco dei record è stato quello lanciato da Laura Pausini. Simili (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5725) ha avuto addirittura la presentazione globale in diretta da Miami.

Ci sono state anche tante riconferme e riabilitazioni dal passato. A partire da due giganti italiani, come Gianni Morandi e Claudio Baglioni, che con gli ultimi dischi hanno faticato a lasciare un segno. Ma quest’anno l’operazione congiunta Capitani Coraggiosi li ha riportati in auge (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5798).

damien_rice_verona_carol_alabrese
Damier Rice al Castello Scaligero in un meraviglioso scatto di Carol Alabrese

Il 2014 è stato l’anno del ritorno di Damien Rice, a luglio di quest’anno è stato in Italia per tre imperdibili concerti estivi. Lo abbiamo seguito per voi a Villafranca di Verona  (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4545).

Il clamore di un Eurovision vinto non ha portato grandi affermazioni commerciali per Conchita Wurst (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4891) ma almeno il suo disco era perfetto per il suo personaggio.

Nel panorama italiano invece, Max Pezzali continua a produrre inediti (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4844) e a riempire i palazzetti. Vien da pensare che sia ora di inserirlo nella cerchia dei “grandi ispiratori di pop” della nostra nazione.

MTVMWAbbiamo avuto l’onore di sentire Tony Hadley a 30 anni dall’esplosione degli Spandau Ballet in Italia, e ancora haun seguito invidiabile http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5961. E tra le leggende degli anni 80 siamo riusciti a intervistare Paul Weller (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=4797) e a seguire la promozione di Paper Gods dei Duran Duran in esclusiva (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5564).

Una delle storie più strane e felici di ritorno dal passato (non remoto, s’intenda) è quella di Giusy Ferreri, una delle prime stelle di X Factor in Italia. Il duetto con Baby K l’ha rilanciata e ce ne ha parlato con entusiasmo (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5931=).

I Bluvertigo di Morgan (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5208) sono riapparsi pià volte sulla scena e ve ne abbiamo reso conto. Ma del disco non c’è ancora l’ombra.

Proprio con luci e ombre verrà ricordato il 2015 di Madonna. Con Rebel Heart ha sfornato il disco più lungo della sua carriera (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5196) e il tour più articolato. Ma la magia sembra essersi persa.

Abbiamo avuto anche delle esclusive invidiabili. L’opportunità di rivedere dal vivo gli Incognito (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5941) e di parlare con Luca Tommassini (http://www.riocarnivalfanzine.com/wordpress/?p=5951), l’ex coreografo di Madonna che ha reso Xfactor 9 ancora più entusiasmante.

Grazie a tutti voi lettori che ci avete seguito con picchi mai toccati in precedenza. Buon 2016 a tutti!

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)