• 16/07/2024

I NADAR SOLO HANNO IL VENTO IN POPPA

DiChristian D'antonio

Gen 11, 2013

La parabola del Teatro degli orrori ormai non conosce sosta. Ora siamo arrivati nell’era del featuring, un’esperienza che il gruppo rivelazione degli ultimi anni ha deciso di condividere con i Nadàr Solo. Le due band lanciano in questi giorni il pezzo Il Vento (http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=bzKp9uN9j2g), che ha tutti gli jngredienti per diventare uno dei pezzi cult del 2013. In primis perché è incentrato su un protagonista che gli autori definiscono smarrito e contemporaneo, “una sorta di don Chisciotte dei nostri tempi”. Da qui l’idea di costruire anche visivamente un video e un brano che evochi l’assenza di vento, di soffio vitale. C’è realismo e ironia in questo pezzo firmato Matteo De Simone dei Nadàr con Pierpaolo Capovilla de Il Teatro, che già avevano fatto un tour di reading letterari in Italia. Il brano sugella in qualche modo la transmedialità dell’operazione Teatro degli Orrori e vede in sala di registrazione (e in fase compositiva) cimentarsi assieme headliner e supporter, ragazzi che si sono fatti strada di recente e altri che arrivano solo ora ad affacciarsi nel panorama rock italiano. Qualche rivista “cool” se n’è già accorta, questi Nadàr Solo, secondo noi, sono una bella partenza per il 2013.
CHRISTIAN D’ANTONIO

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)