• 16/07/2024

ZAKY SNOWNS. LA MODA DELL’INTERCULTURA

DiChristian D'antonio

Ott 6, 2014

DSCN6531

Donne di tutte le età e colori che vestono un sogno e lo fanno proprio, assimilandolo al loro bagaglio di esperienze unico e diverso. Zaky Snowns, 26 anni, ghanese di origine e milanese di adozione, è la sorpresa dell’ultima tornata di sfilate italiane.

Si è fatto da solo e si è autoprodotto al di fuori dei circuiti ingessati. Ha sfilato con una capsule collection di 12 pezzi forti all’Hotel Baglioni di Milano. Ed è stato subito successo. “Ho lavorato tanto osservando le metropoli – ci dice spiegando il concept della collezione, che è alta moda “divulgativa” – ho studiato moda al London College of Fashion e ho finito nel 2006. Ovviamente quell’ambiente era un international world e questo cosmopolitismo mi ha accompagnato fin da piccolo”.

Dal quartiere Soho, con una fissa per Gianni Versace, Zaky si spostato poi a Parigi e New York. Nonostante la sua giovane età di osservazioni ne ha fatte: “La donna che voglio vestire ha le influenze sexy del mio idolo, la immagino una persona comune con innato sex appeal da principessa elegante, come quelle di Elle Saab che è uno stilista libanese famoso per la classe royal araba”.

E in effetti le sue creazioni fascianti e sognanti, indossate da modelle di professione, certo, ma dalle estrazioni più disparate, sono il trait d’union tra il sogno e la strada. “La quotidianità delle donne è straordinaria – racconta – in tutti gli emisferi del mondo sono loro la forza, nella salute e nella malattia, nella povertà e nell’abbondanza. I miei vestiti devono essere il completamento del loro carattere forte e della loro energia. Ascolto i consigli di chi si interessa alle mie creazioni e fiuto quello di cui le donne hanno bisogno. Io non mi ritengo stilista: sono un creatore di sogni perchè amo vedere le donne che sognano”.

Vedendo gli abiti, le influenze di Lagerfeld, Versace, Chanel sono evidenti. Tessuti preziosi, qualche vezzo creativo chic, ma in definitiva è il corpo femminile a essere il protagonista delle linee si Snowns. “L’eleganza delle donne italiane è raffinata e sensuale in maniera innata – ci spiega Zaky con occhio da “esterno” – perché soprattutto nelle vostre città oggi le donne sono sicure di se. Voglio che i miei abiti devono rendano ledonne sexy e in carriera, ma la mia linea è basata sui gusti di una ragazza dai 15 anni fino ai 60 anni, perché non credo che i sogni femminili cambiano col tempo”.

Tra i modelli (in foto con il designer) il vestito viola e nero “che è la sensualità dello chiffon di seta e fodera con voile”. Il pezzo color pesca “è un pizzo di seta comasca all’interno tutto foderato di chiffon tempestato di Swarowski”. Volutamente, la collezione è indossata da donne di etnie diverse: “Non c’è razzismo nella moda, il bello è quello, nemmeno discriminazione di target – dice Zaky – io infatti voglio poter continuare a lavorare per realizzare anche una linea low budget della collezione per chi vuole indossare gli stessi modelli con prezzi abbordabili. Si può essere belle con poco”. Prossimo step: la produzione. E poi un sogno: “Farmi conoscere dall’establishment milanese per poi arrivare all’alta moda a Parigi”.

Email: zakysnowns@yahoo.com. www.zakysnowns.com

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)