• Sab. Apr 13th, 2024

Sanremo: Max Gazzé riceve un omaggio istituzionale per la sua canzone dedicata a Vieste

08c6936f-1b27-44c9-938c-5b16bce1e2e5
Foto: per gentile concessione dell’ufficio stampa

Max Gazzé ha ricevuto questa mattina a Sanremo un riconoscimento istituzionale da parte del Presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio e del Presidente della Pro Loco di Vieste, Vincenzo Vescera per aver omaggiato la cittadina pugliese con il suo brano:  “La Leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, un brano molto melodico dal sapore fiabesco, che è al contempo anche una bellissima storia d’amore. La leggenda narra della storia di due giovani e del loro amore sbocciato sulla spiaggia di Vieste. Pizzomunno, secondo la leggenda, era un giovane di bell’aspetto dotato un un forte fascino in grado di ammaliare qualsiasi donna. Cristalda, allo stesso modo, era una bellissima donna dalla chioma dorata ed un viso angelico. Tra i due nasce una storia d’amore, ma Pizzomunno è un pescatore ed è costretto a passare le sue giornate in mare, lontano dalla sua amata, continuamente tentato e sedotto dalle sirene che si offrivano a lui quali sue serve per vivere con lui negli abissi. Pizzomunno rifiuta queste tentazioni perché innamorato di Cristalda, così le sirene si vendicano di tale rifiuto portandogli via per sempre la sua amata mentre i due sono abbracciati al chiaro di luna. Pietrificato dal dolore Pizzomunno si trasforma in un enorme monolite, che esiste ed è possibile ammirare nella cittadina marina e che è diventato il simbolo di Vieste.

Due sono le targhe consegnate a Gazzé, una raffigurante il santo patrono San Michele Arcangelo e l’altra la riproduzione di una Stele Dauna, entrambi simboli della Capitanata.

Durante l’incontro il Presidente Miglio invita Gazzé a San Giovanni Rotondo in occasione della visita del papa il prossimo 17 marzo.

Luana Salvatore

 

Luana Salvatore

Giornalista pubblicista, dal 2010 è editore e direttore responsabile di RioCarnival Music Magazine, nonchè co-fondatrice della omonima fanzine italiana dedicata ai Duran Duran (1987). Laureata in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo presso l'Accademia di Belle Arti di Roma (1998), ha scritto una tesi sperimentale in regia cinematografica: "Immagini per la Musica" sull'evoluzione dell'immagine del periodo British Invasion - Internet e sui video musicali. Ha fatto parte della MEDIMEX Academy e collaborato con alcune testate giornalistiche musicali, tra cui Rolling Stone e Billboard. Si interessa e scrive di Musica, Cinema, Cultura e Lifestyle. Contatti: editor@riocarnivalmagazine.it