• 18/05/2024

QUELLI CHE IL CALCIO, LA TV TRA RADIO E NOTE

DiChristian D'antonio

Set 13, 2013

QUELLICHEILCALCIOSi preannuncia ricca di nuovi spunti la stagione del programma domenicale di Rai Due Quelli Che Il Calcio. Anzitutto la conduzione, che prevede una dimensione “corale”, come spiega il direttore di rete nuovo, Roberto Serafini, e al timone Nicola Savino, volto storico di Radio Dee Jay e già su Rai 2 nelle ultime stagioni.

Il passaggio dalla radio alla tv Savino lo deve soprattutto a Simona Ventura, che è stata la fautrice del successo del programma dopo le edizioni di fine anni 90 di Fabio Fazio. Con la Ventura Savino interveniva in studio, faceva collegamenti, si occupava dello spazio non propriamente calcistico. Ora è al comando: «Non potevo chiedere di meglio – dice visibilmente teso alla presentazione alla stampa del programma che parte il 15 settembre alle 13,50 – e sono sicuro che anche quest’anno, con l’aiuto dei due totem che hanno attraversato tutte le ere del programma, Massimo Caputi e Daniele Tombolini, ci sarà molta centralità sul calcio». La rete si aspetta che con Savino torni un modo di raccontare lo sport molto radiofonico, e in tempi di diritti dei gol negati (sono tutti per le pay tv) è una delle poche strade da perseguire per il programma. Che però mantiene la venatura di entertainment che ha fatto salire il gradimento verso target trasversali anche in edizioni non brillanti come ascolti come quelle di Victoria Cabello. La comicità, che secondo Savino «con la musica e lo sport è una delle cose per cui vale la pena vivere», è saldamente in mano a Ubaldo Pantani, irresistibile protagonista di indovinati sketch in passato. Quest’anno si cimenterà con la presa in giro di Paolo Del Debbio, il mattatore dei talk filo-Biscione di Rete Quattro. «Non vedo l’ora di collegarmi con la piazza e scatenarli» dice annunciando imitazioni esilaranti. Mancherà Virginia Raffaele alias Belen e Francesca Pascale, fidanzata ufficiale dell’ex premier che ancora detiene record di views su youtube. Ma ci saranno i bravi Andrea Sambuco, Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, tra gli altri. Un occhio alla musica Savino lo tiene sempre: «Ero in studio quando si è esibita una relativamente sconosciuta Lady Gaga con Pocker Face. Sarebbe bello riaverla. Intanto iniziamo con Ola, la rivelazione svedese dell’estate appena trascorsa che ha anche un passato da calciatore di serie B in patria.  Per il resto spero in una visita di Ligabue e Violetta, la nuova icona dei teenager, anche se pochi sembrano essersene accorti».

CHRISTIAN D’ANTONIO

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)