• 22/07/2024

ELLIE, MENGONI E DURAN DURAN INFIAMMANO MILANO

DiChristian D'antonio

Ott 25, 2015
MTV_EMA_World_Stage_011_DD
foto: MTV EMA

Partiti con Ellie Goulding in un clima di festa dance, gli MTV WORLD STAGE a Milano si sono rivelati un vero party aperto a tutto il pubblico italiano dei music lovers di tutte le età. Merito di una line-up da sogno che Mtv ha messo in piedi per questo “riscaldamento” agli European Music Awards (EMA), quest’anno eccezionalmente a Milano per chiudere anche il semestre Expo 2015.

La Goulding è una raffinata interprete e carismatica perfomer che sa il fatto suo. Non delude il pubblico mettendo in scaletta anche le collaborazioni nella frangia più EDM del suo repertorio e si da in pasto ai romanticoni con Love Me Like You Do solo verso la fine del suo set. “I Love Duran Duran too”, dice alla piazza in estasi per la sua voce e la sua bellezza. Davvero il passato da modella ha il suo peso nel suo successo.

Marco Mengoni si dimentica di omaggiare i Duran (“hanno fatto parte della mia formazione”, aveva detto in conferenza di presentazione) ma forse è per rispetto. Non ripropone la sua riuscita cover di Notorious ma è evidente che il pubblico under 20 di Piazza Duomo è tutto per lui. Marco Maccarini, volto della esordiente Mtv Italia nei tardi anni 90 lo ha introdotto definendolo “l’uomo del momento”. L’Essenziale e i nuovi successi si amalgano bene, evidenziano la sua classe di performer sicuro, sono una conferma di quanta comunicativa c’è nella sua musica. E quando l’idolo di casa nel contesto internazionale ha sfoderato anche le versioni spagnole dei suoi pezzi si è capito che la stoffa c’è ed è sprecata solo per il mercato domestico. Potrebbe essere la serata giusta da cui parte una luminosa carriera senza steccati.

Accolti da curiosità e amore trasversale, i Duran Duran si sono presentati per la prima volta open-air a Milano con un pezzo coraggioso, Paper Gods, che apre anche il loro ultimo disco. È stata una partenza spiazzante ma apprezzata e quando è partita The Wild Boys, la Milano paninara che li aveva consacrati esattamente 30 anni fa portambandiera del disimpegno generazionale, è esplosa. È stata come una manifestazione di riconoscimento ma anche di riconoscenza. Simon Le Bon ha ringraziato “per averci prestato la vostra magnifica cattedrale da sfondo”, e ha proseguito spedito con la serie di successi che stanno a cuore a tutti gli italiani, da Notorious a Sunrise. Boati e cori sfrenati sull’hit del momento, Pressure Off che in definitiva ci ricorda quello per cui i Duran sono amati da tante generazioni: “vivete senza pressioni”, sembrano dirci con il loro funk trascinante.

Christian D’Antonio
twitter_logo_christian

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)