• Mar. Feb 27th, 2024

CONCERTO DI BIEBER A FOGGIA? IL SINDACO: “COMUNE NON C’ENTRA”. E SI DIMETTE DALLA PRO LOCO

DiLuana Salvatore

Gen 6, 2017

bieber
La musica al centro dell’attenzione di social network, stampa e cittadinanza. Non pare vero ma un semplice comunicato, privo di qualsivoglia riscontro concreto, ha scatenato un putiferio in una città del Sud che, solitamente, ha problemi più impellenti della possibilità di ospitare il concerto estivo di Justin Bieber allo stadio.

I fan, sperando che si possa realizzare, ci mettono poco a tuffarsi nel “sogno” della Pro Loco non conoscendo gli innumerevoli problemi logistici ed organizzativi che un evento del genere comporterebbe in una città come Foggia, priva di un aeroporto civile funzionante e delle infrastrutture idonee ad accogliere la “torma” di fan che sarebbero ipoteticamente attirati da tutto il Centro-sud.

Diversi foggiani, invece, hanno ignorato la notizia -nella migliore delle ipotesi- o commentato i vari post su Facebook con battute sarcastiche relative al primo comunicato stampa della Pro Loco, poco credibile agli occhi degli addetti ai lavori. Tanto che sui “social” non sono mancati commenti ironici e battutine ‘VIP’ come: «Foggia “the new Vegas”». Ma cosa diceva esattamente questo comunicato? Ne abbiamo già parlato nel primo articolo lo scorso 3 gennaio: Justin Bieber a Foggia! Ma lui, lo sa? Spiegando cosa fosse accaduto.

Ecco la prima nota stampa, della Pro Loco di Foggia: “JUSTIN BIEBER FOGGIA! La Pro Loco di Foggia sarà protagonista di un grande spettacolo per tutte le famiglie ma specialmente per tutti i teenagers. A Foggia per la prima volta in assoluto ci sarà il concerto del giovanissimo cantautore più amato e seguito del mondo: JUSTIN BIEBER. In queste ore iniziati i preparativi per l’organizzazione (cosa che nessuno di noi avrebbe mai pensato, sarà durissima ma ci riusciremo) cui data e location saranno rese note tra pochissimi giorni. L’evento è stato pensato e studiato per portare la Capitanata verso il TURISMO e verso il BUSINESS COMMERCIALE.
Molte saranno le Aziende pronte a sposare e sponsorizzare l’evento. Ormai la notizia diventata virale sui social network. Foggia sei Pronta?”.

Non è ben chiaro a che titolo la Pro Loco di Foggia avesse annunciato il concerto di Justin Bieber in città, non essendo stato diffuso alcun comunicato ufficiale né dal management dell’artista né da discografici e promoter, come abitualmente accade. Ma la stampa online foggiana, probabilmente peccando di buona fede o per lanciare subito la notizia, ha pensato di pubblicare il comunicato senza le opportune verifiche, mandando letteralmente in delirio i fan e facendo sorridere tutti gli addetti ai lavori. Justin Bieber a Foggia: ma è uno scherzo? La sede italiana della casa discografica, tempestivamente contattata, ha dato per certa un’unica data in Italia, il 18 giugno a Monza (biglietti attualmente disponibili su TicketOne).

La Pro Loco di Foggia ha compiuto una decisa retromarcia con un secondo comunicato stampa, diffuso dopo le richieste di chiarimenti e di ulteriori informazioni avanzate dai giornalisti. Secondo l’associazione, i giornalisti avrebbero male interpretato la notizia e addirittura “remato contro”: lo scrive pure sulla propria pagina Facebook.

Ecco il testo del secondo comunicato stampa: JUSTIN BIEBER A FOGGIA? NOI CI STIAMO PROVANDO!
“Abbiamo messo in moto la macchina organizzativa, non abbiamo firmato contratti o accordi con l’artista ma abbiamo avviato contatti diretti con chi dovrebbe poi gestirne i rapporti in Italia ed inviato una mail alla suo manager in America”. Il presidente della Pro Loco di Foggia Giuseppe Croce ha voluto chiarire la situazione riguardo la possibilità che nei prossimi mesi possa essere stabilita una data per il concerto di Justin Bieber.

“Se è proibito anche provare o sognare in questa città allora meglio chiuderla. Noi vogliamo trasformare questo sogno in realtà attraverso la partecipazione di tutta la comunità locale. Portare a Foggia l’artista canadese è complicato ma non impossibile. Perché non provarci? Quando abbiamo deciso di diffondere la notizia aveva come sola finalità quella di attirare l’attenzione di pubblico e privato. Il prossimo passo sarà quello di riunirsi con i soggetti interessati attorno ad un tavolo e magari discutere su una data possibile”, ha evidenziato Croce.” Questo dichiara la Segreteria Generale della Pro Loco – Città di Foggia.

Su Facebook i commenti non si contano, c’è chi ha ricordato al popolo del web che la Pro Loco non è nuova a questo tipo di uscite: tempo fa, avrebbe annunciato la visita del Papa a Foggia ed un “work in progess” sulla possibile venuta in città di Fedez… e i giornalisti chiosano con un eloquente «stiamo ancora aspettando».

Il web è spietato con la Pro Loco foggiana, che sconta impulsività ed eccesso di ottimismo. In queste ore, addirittura, è stata creata una pagina fake intitolata “La Pro Loko di Foggia che fa cose” con tanto di immagine in bella vista di Bieber “photoshoppato” nel Teatro “Giordano” del capoluogo pugliese e del volto del Papa sulla Fontana del Sele di Foggia. C’è anche un evento fake, sempre su Facebook: “Justin Bieber a Foggia, in piazza il prossimo 15 di agosto” ed una pagina “Siamo Tutti Justin “.

Iniziative simpatiche che, però, non cambiano le carte in tavola: la Pro Loco ha annunciato il concerto senza avere nulla di concreto in mano! Neanche una vaga promessa di qualcuno dell’entourage di Bieber!

Era giusto annunciare un sogno? Era giusto pensare di “usare” gli organi di stampa come “cassa di risonanza” per una ipotesi di lavoro che non era stata neppure proposta alla controparte? È chiaro che il presidente della Pro Loco voleva precostituire una visibilità che gli permettesse di andare a chiedere a sponsor privati ed istituzioni il supporto all’iniziativa, ma la procedura è corretta? Non ci si accerta prima delle disponibilità della macchina organizzativa, per poi annunciare qualcosa al pubblico?

Tutti sono liberi di “sognare”, ma non devono pensare di usare la Stampa come un juke box che amplifichi le proprie ambizioni!

Si chiede sempre ai giornalisti e alle testate di mantenere un rigore irreprensibile nella stesura delle notizie, attenendosi alla realtà dei fatti il più possibile, allora, si applichi lo stesso rigore nel sollecitare la pubblicazione delle iniziative: finché non c’è nulla di concreto, degli annunci retorici si può fare a meno! Come si dice? Ah, sì: “Le chiacchiere stanno a zero”!

D’altra parte, la stessa Pro Loco ha dimostrato quanto poco rispetto per la Stampa e, soprattutto, il pubblico, ignorando –almeno fino ad oggi- la richiesta di un incontro avanzata dai giornalisti.

Intanto, il Sindaco di Foggia Franco Landella, in un articolato comunicato stampa, ha preso ufficialmente le distanze dall’intera vicenda, rassegnando le proprie dimissioni dalla carica di presidente onorario che gli era stata conferita dalla Pro Loco. Per di più, il presidente della Commissione cultura del Comune di Foggia, Antonio Vigiano ha chiesto in un altro comunicato stampa le dimissioni del presidente dell’associazione.

Mentre Foggia discute della credibilità del presidente della Pro Loco e sull’opportunità di un suo “passo indietro”, noi di RioCarnival abbiamo avuto modo di verificare che i promoter D’Alessandro e Galli, che l’anno scorso hanno portato in tour in Italia l’artista canadese: “non hanno in programma nessun concerto di Bieber”.

Per ora, andiamo sul sicuro ed acquistiamo il biglietto per l’unica data certa (fino ad oggi) di Justin in Italia, a Monza, il 18 giugno prossimo.

Luana Salvatore

Luana Salvatore

giornalista pubblicista, è editore e direttore responsabile di RioCarnival Music Magazine (dal 2010), nonchè co-fondatrice della omonima fanzine italiana dedicata ai Duran Duran (dal 1987). Laureata in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo presso l'Accademia di Belle Arti di Roma (1998), ha scritto una tesi sperimentale in regia cinematografica: "Immagini per la Musica" sull'evoluzione dell'immagine del periodo British Invasion - Internet e sui video musicali. Ha fatto parte della MEDIMEX Academy e collaborato con alcune testate giornalistiche musicali, tra cui Rolling Stone Italia. Si interessa e scrive di Musica, Cinema, Cultura e Lifestyle. Contatti: editor@riocarnivalmagazine.it