• Lun. Mar 4th, 2024

ANCHE I SIMPLE MINDS “CELEBRATE”

DiChristian D'antonio

Mar 6, 2013

simplemindsLa new wave non si dimentica mai. Lo deve aver pensato Jim Kerr quando ha composto con Charlie Burchill il nuovo singolo dei Simple Minds, Broken Glass Park, un condensato di suoni e atmosfere che faranno felici i fan di un’intera epoca musicale, quella dei primi anni 80 quando la Gran Bretagna conquistava con il suo pop le classifiche di tutto il mondo.

Con oltre trent’anni di carriera e più di sessanta milioni di album venduti nel mondo i SIMPLE MINDS tornano con questo inedito tratto da “Celebrate – The Greatest Hits+”, la nuova raccolta dei grandi successi, in pubblicazione il 26 marzo 2013 su etichetta Virgin/EMI.

La retrospettiva ripercorre la lunga carriera del gruppo di Glasgow, dagli esordi nel 1979 con l’album “Life in a day” fino all’ultimo “Graffiti Soul” con inclusi due brani inediti, incisi appositamente per questo progetto in uscita in duplice formato: un doppio cd con 36 brani ed un box clamshell in edizione limitata in triplo CD comprendente 50 brani che hanno fatto la storia di una delle band più importanti nel mondo.

I SIMPLE MINDS, che saranno presto in tour in UK, hanno attraversato quattro decadi esplorando territori musicali sempre differenti e mantenendo sempre il loro sound fresco, innovativo e originale, grazie alle doti vocali uniche del loro leader Jim Kerr.

“Avevamo scritto questo brano per il progetto Lostboy! ma io e Charlie volevamo sentire come l’avrebbero suonata i Simple Minds… il testo racconta di quando, da adolescenti, giravamo per il Queen Park a Glasgow e di quanto ci divertivamo: “Broken Glass Park” è magica e mistica, è la nostra “Strawberry Fields Forever” e probabilmente è una delle nostre più belle canzoni”.

I Simple Minds non si sono mai dimenticati dell’affetto del pubblico italiano. L’anno scorso hanno riservato al nostro paese ben 3 date del 5×5 Live Tour, il giro di concerti realizzato in occasione della rentrèe con la Emi che aveva pubblicato il cofanetto, X5 Box Set, contenente i primi 5 dischi.

Da quando Graffiti Soul del 2009 li ha riportati nella top 10 inglese dopo 14 anni, i musicisti scozzesi sono tornati di grande attualità. Il loro sound, preso in prestito per remix di successo (vedi il campionamento di Nicki Minaj di Don’t You) o citato da nuove band come ispirazione, è alla base di questo rilancio che sembra consegnarli alla lega degli evergreen. In realtà già da Black & White del 2005, uscito in Italia via Edel, hanno proposto un gustoso ritorno alle origini con delle composizioni molto oscure che avevano lasciato ben sperare per un riassestamento della band tra i capostipiti della new wave. Ma una serie infinita di raccolte e live d’antan aveva fatto calare dubbi sull’effettiva riuscita del nuovo corso della band. Oggi, il nuovo singolo, dissipa ogni dubbio.
CHRISTIAN D’ANTONIO

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)