• Gio. Mar 23rd, 2023

ALVARO SOLER RITORNA CON SOFIA ED E’ SUBITO ESTATE

DiChristian D'antonio

Apr 21, 2016
alvaro
foto: Christian D’Antonio

Abbiamo incontrato Alvaro Soler, protagonista di nuovo delle classifiche di tutto il mondo, dopo l’uscita di Sofia (tutti i suoi video qui). Canzoni da spiaggia, mood latino e pop dalla veste internazionale. El Mismo Sol del 2015 è ormmai cinque volte platino in Italia (incoronata “Canzone dell’estate” al Coca Cola Summer Festival). Eppure Alvaro, di ritorno in Italia per anticipare il lancio ampliato del suo album Eterno Agosto, ci ha raccontato che è molto di più.


Per il nuovo singolo hai lavorato con RedOne. Come è stato incontrare il produttore di Lady Gaga e Jennifer Lopez?
Volevamo rilanciare El Mismo Sol in America e ho fatto il duetto con Jennifer che è stato splendido. Avevamo sette giorni per registrare qualche pezzo nuovo da attaccare alla tracklist del disco che era già uscito ovunque. Quindi è stato un duro lavoro di concentrazione, ma ci siamo riusciti nel migliore dei modi. Nelle prossime settimane sentirete i risultati.
Sofia parla di un amore perduto ma con una musica allegra. Perché?
Perché mi piace alternare testi più intimi ad atmosfere di tenore diverso, secondo me la vita è così, è un’altalena e ho scoperto che per me funziona così anche nella musica.
Non sei il classico cantante latino con suoni urban, è una scelta voluta?
Mi piace l’hip hop, ascolto del rap ma ho una concezione molto diversa della musica che voglio fare. Sono felice di dare al mio pubblico canzoni di evasione, infatti molti mi scrivono ringraziandomi, visto che attraverso alcuni miei pezzi mi dicono di aver superato momenti difficili.
Hai avuto pressioni in questi ultimi mesi a bissare il successo dell’anno scorso?
La differenza è che con El Mismo Sol che ha avuto tanto successo, ora il nuovo singolo è andato direttamente al numero uno in Italia. Per essere sincero, sentivo più pressione a fare bene la promozione l’anno scorso, ma questa volta per me è molto più facile. Anche se mi dico sempre di non abbassare la guardia, devo tener conto delle aspettative.
Hai vissuto in Giappone e ora sei a Berlino, sei sempre il cantante cosmopolita che abbiamo conosciuto?
Sì mi interessa che nelle mie canzoni ci sia sempre un mix di influenze e non voglio fossilizzarmi su un solo stile. Ho imparato a scoprire la musica occidentale in Giappone, quando seguivo scuola in inglese e vedevo l’Europa da lontano. Poi quando sono tornato in Spagna ho scoperto la musica del mio paese.

Il video di Sofia è stato registrato a Cuba, come è andata?
Ho scoperto una civile e rispettosa popolazione che davvero non pensavo ci fosse. Volevo prendere come comparse le persone del luogo senza alterare la loro personalità e lasciandoli liberi di esprimersi. Siamo anche andati a sentire i Rolling Stones, era un concerto gratuito stranamente ordinato. Se fossero state in Spagna tutte quelle 300mila persone, non sarebbe stato sicuramente così tranquillo.
Christian D’Antonio

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)