• Lun. Feb 26th, 2024
foto-752a49ccdf0a12.JPG
Gino Castaldo, Claudio baglioni ed Ernesto Assante per Incontri d’Autore – Ph.: Luana Salvatore

Bari, 6 dicembre 2013 – Baglioni ha incontrato il pubblico del Medimex, prima facendo un salto a sorpresa alla postazione di RadioNorba per una breve intervista e un saluto ai fans, poi per lo spazio Incontri d’autore, condotto da Gino Castaldo ed Ernesto Assante. Nella Hall della Fiera del Levante era presenti almeno 700 persone, di cui 500 posti a sedere e oltre un centinaio di persone in piedi. Ma potevano essere anche di più. C’erano circa 300 bambini, con le loro maestre: “Non siete andati a scuola? Guardate che l’Italia ha bisogno di voi” . Esordisce Baglioni aprendo l’incontro e salutando il pubblico presente.

Claudio cita uno dei suoi brani, che personalmente è proprio quello che preferisco, ‘Strada Facendo’, i ragazzini presenti in sala fanno una ovation “cantalaaaaa”… Ma come? Dovrebbero dirlo le mamme…. Così intona il ritornello e cita quella che definisce uno delle sue frasi migliori “Strada facendo troverai, anche tu, un gancio in mezzo al cielo”. L’atmosfera si carica immediatamente di positività, ed è una gioia ascoltarlo mentre racconta della sua vita, della carriera e della storia della musica italiana. A metà tra sacro e profano, mentre racconta della sua vita si esprime in termini romaneschi e con disinvoltura spara qualche parola che viene ripresa subito dai ragazzi “botta di…” no si può dire? Scusate!”.

Viene fuori tutto un mondo legato alle vere passioni della vita Baglioni, bacchetta televisione e politica “in televisione non ci sono più quelle cose che hanno fatto crescere il mondo, come il teatro e la musica” facendo riferimento a tutta una serie di programmi televisivi vuoti di contenuti, dove la gente “si grida addosso”, criticando le scelte di mandare in onda solo discussioni negative, con i politici che litigano tra di loro e non propongono messaggi positivi. Se i politici venissero a questi incontri, certo si renderebbero conto di cosa muove realmente il mondo… Fortuna che in Puglia abbiamo avuto la fortuna di avere Presidente di Regione, due giunte e relativi consigli regionali, insieme a qualche sindaco illuminato, che hanno capito l’importanza della Musica e delle Arti Visive, dando spazio a fenomeni artistici, culturali, folkloristici e musicali come La Notte della Taranta nel Salento, l’Apulia Film Commission e le attività proposte da Puglia Sound, come il Medimex.

Certo trentanni fa, quando ho iniziato a scrivere di musica su una fanzine duraniana, mai avrei immaginato che la rivoluzione nell’innovazione musicale potesse partire dalla mia Puglia, a pochi chilometri da casa.

Nella culla della Musica del Sud, Baglioni cita anche le case discografiche, sottolineando come si sia evoluto il mondo del music business dal giorno in cui aveva iniziato la carriera ad oggi, con il web, youtube e i social networks. Lui, che ha sempre un po’ snobbato i Media, racconta che addirittura in un decennio, per un periodo che va dalla metà degli anni ‘90 ai giorni nostri, si è accorto con il suo staff, ripercorrendo la discografia, che le sue apparizioni televisive erano state soltanto 3 in circa 10 anni.

In un mondo dei social, dova la gente comune creca visibilità a tutti costi, è paradossale realizzare quanto poi i Big della Musica e chi “conta” nel mondo dello spettacolo, poi questa notorietà a tutti i costi non la rincorra e si possa permettere il lusso anche di snobbarla. A guardarlo, ti rendi conto, di quante generazioni passino davanti ai tuoi occhi, e ti vedi bambina, poi adolescente e poi adulta di fronte al cantante preferito di tua mamma e di tutte le mamme d’Italia. L’emozione è forte.
Alla memoria ti vengono a mente le pagine di ‘Cioè’ e gli articoli che i giornalisti della generazione precendente alla mia avevano dedicato a Baglioni, che negli anni ’80 era
veramente un “simbolo” e un idolo per le mamme e le figlie. Poi ti ritrovi a quarantanni a Bari, circondata da bambini e ragazzini che cantano il ritornello di ‘Strada Facendo’ sin dalle prime note, che Claudio intona alla perfezione, nonostante i suoi sessantanni passati da un pezzo. E ti rendi conto di come la musica non abbia né età né tempo.

La visita pugliese di Claudio Baglioni, che ha avuto anche il tempo di improvvisare un CD signing alla Feltrinelli di Bari il giovedi (eventi non comuni in Italia), si è conclusa in una performance live in onda su “RadioItaliaLive”  in contemporanea su Radio Italia, Radio Italia Tv e in web streaming su radioitalia.it.
Durante l’incontro con Paola Gallo, Baglioni ha parlato di alcuni grandi successi del suo repertorio, molti nuovi brani del  progetto “ConVoi”. E parlerà dei suoi prossimi impegni in tour: gli show-evento “Dieci Dita” che l’artista proporrà tra fine dicembre e inizio gennaio a Padova (Gran Teatro Geox il 20, 21, 22 e 23 dicembre), a Roma (Auditorium Parco della musica il 25, 26 e 27 dicembre), a Cagliari (Teatro Lirico il 28 e 29 dicembre) e a Milano (Teatro degli Arcimboldi il 3, 4 e 5 gennaio) e dei successivi spettacoli “ConVoi” che si terranno da fine febbraio all’inizio della prossima estate, nei palasport delle principali città italiane.

clicca qui per visitare la Gallery delle prime due giornate al Medimex

LUANA SALVATORE
editor@riocarnivalfanzine.com

Luana Salvatore

giornalista pubblicista, è editore e direttore responsabile di RioCarnival Music Magazine (dal 2010), nonchè co-fondatrice della omonima fanzine italiana dedicata ai Duran Duran (dal 1987). Laureata in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo presso l'Accademia di Belle Arti di Roma (1998), ha scritto una tesi sperimentale in regia cinematografica: "Immagini per la Musica" sull'evoluzione dell'immagine del periodo British Invasion - Internet e sui video musicali. Ha fatto parte della MEDIMEX Academy e collaborato con alcune testate giornalistiche musicali, tra cui Rolling Stone Italia. Si interessa e scrive di Musica, Cinema, Cultura e Lifestyle. Contatti: editor@riocarnivalmagazine.it