• Dom. Apr 21st, 2024

Puglia Sounds Export 2016, la musica pugliese nel mondo

Diredazione

Lug 27, 2016

finanziati altri 122 concerti in 33 Paesi dal Brasile al Giappone

zoè foto 2015Proseguiranno nei prossimi mesi i tour in tutto il mondo di artisti e gruppi musicali che diffondono la cultura musicale pugliese. “La Puglia ha scelto la cultura e la creatività come elementi centrali su cui costruire il proprio futuro e uno sviluppo sostenibile moderno. La creatività non stimola soltanto la crescita culturale ma è anche leva di sviluppo economico e industriale per diversi settori produttivi. L’industria creativa pugliese, quella musicale in particolare, in questi anni ha saputo specializzarsi e creare realtà di eccellenza nel panorama nazionale. Questa eccellenza, che è anche unicità se pensiamo ai tanti gruppi di musica tradizionale, popolare, noi vogliamo ‘esportarla’ nel mercato mondo, all’interno delle migliori vetrine internazionali attuali, perché possa prendere il volo e perché diventi vero e proprio ‘prodotto’ capace di attrarre nuovo turismo. È questa la ‘pancia’ del bando Puglia Sounds Export, una buona prassi cui non avremmo mai potuto rinunciare, che dal 1 agosto al 30 novembre 2016 porterà 29 gruppi pugliesi a esibirsi in 33 Paesi per oltre 122 concerti interamente finanziati dalla Regione. Un’opportunità che i nostri artisti meritano e che noi vogliamo indagare ancora di più convinti che la musica sia tra i migliori biglietti da visita per una Puglia che vuole raggiungere ogni angolo del mondo” dichiara Loredana Capone, Assessore Industrie Turistiche e Culturali e Sviluppo Economico Regione Puglia.

Sono stato ammessi a finanziamento i tour di Baroque Ensemble in USA per 3 concerti, Canzoniere Grecanico Salentino in USA per 4 concerti, Almoraima in Marocco per 3 concerti, Officina Zoè  in Svizzera, Belgio, Inghilterra e Polonia per 4 concerti, Hator Plectrum Quartet in Brasile per 6 concerti, Kore Ensemble in Francia e Polonia per 3 concerti, Gianni Iorio e Pasquale Stafano in Corea del Sud e Taiwan per 3 concerti, Inude in Slovacchia, Germania e Repubblica Ceca per 4 concerti, Musical Paths of Puglia  in Irlanda per 3 concerti, La Villa Barocca in Ungheria e Russia per 5 concerti, Fabrizio Savino in Germania e Belgio per 3 concerti, Giuseppe Bassi in Taiwan per 4 concerti, Ensemble Ellipsis in Ungheria e Slovacchia per 3 concerti, Nidi D’Arac in Francia e Belgio per 3 concerti, Après la Classe in Inghilterra, Germania e Olanda per 3 concerti, I Misteri del Sonno in Argentina per 6 concerti, Elena Paparusso Quintet in Spagna, Germania e Francia per 3 concerti, Khaossia in Francia, Inghilterra, Grecia e Spagna per 4 concerti, Mezzotono in Cina per 3 concerti, Adria in Germania per 8 concerti, Kekko Fornarelli Trio in Giappone, Nuova Zelanda e Australia per 4 concerti, Istituto Concertistico Orchestrale Magna Grecia in Albania per 3 concerti, Vincenzo Cipriani in Egitto, El Salvador e Lituania per 6 concerti, Kalàscima in  Svizzera, Belgio e Cina per 5 concerti, Giaggio in USA e Canada per 5 concerti, Tobia Lamare in Irlanda per 5 concerti, Francesco D’Orazio e Filippo Lattanzi in USA per 6 concerti, Gaetano Partipilo and The Contemporary Five in USA per 3 concerti e infine Fabio Accardi e Convivas ad Hong Kong e Cina per 4 concerti.

L‘avviso pubblico Puglia Sounds Export, finalizzato a favorire la circuitazione all’estero di progetti che diffondono la cultura musicale pugliese, ad oggi ha finanziato 972 concerti in 94 Paesi in 5 continenti.

redazione

RioCarnival Magazine è una testata giornalistica, regolarmente registrata. Musica, Cinema, Televisione, Cultura e Lifestyle. Contatti: redazione@riocarnivalmagazine.it